Inserimento dei contenuti: la seconda pagina

Possiamo ora inserire una nuova pagina scegliendo “Inserisci” dal menu Pagina. Applichiamo la pagina mastro “Base”. Ripeteremo questa operazione per ogni nuova pagina interna.

Liberazione-052

Liberazione-053

La struttura delle pagine interne dipende dai contenuti e da come intendiamo presentarli. Di certo una funzione che dobbiamo conoscere è il collegamento delle cornici di testo.

Nella nostra Prima pagina abbiamo, ad esempio, un editoriale che occupa uno spazio maggiore della colonna che gli è stata dedicata. Abbiamo così aggiunto un “continua a pagina due” (>> 2). Nella seconda pagina inseriamo quindi una nuova cornice di testo. Lo stile paragrafo applicato è “Normale”. Clicchiamo poi sulla prima cornice di testo (nel nostro caso quella dell’editoriale in Prima pagina).

Liberazione-055

Attiviamo ora la funzione di collegamento cliccando sull’apposita icona nella barra degli strumenti.

Liberazione-054

Infine clicchiamo sulla seconda cornice di testo (quella in Seconda pagina).

Liberazione-056

Su quante colonne disporre il testo di questa seconda cornice dipende dai gusti. Come detto all’inizio probabilmente ci troveremo nel caso di impaginare articoli scritti per essere pubblicati altrove. Quindi la grafica è funzione della quantità di testo.

Nell’esempio sotto il testo in Seconda pagina dell’editoriale non è sufficiente a coprire una intera colonna.

Liberazione-058

In questo caso che fare? Si lavora di fantasia e si fanno delle prove. Sotto la colonna dell’editoriale, se lo spazio lo consente si potrebbe inserire un riquadro pubblicitario o un piè di pagina contenente varie informazioni. O anche si può decidere di estendere questa seconda parte di editoriale su più colonne. Nell’esempio sotto gli sono state dedicate quattro colonne ed è stato aggiunto un tenue sfondo colorato.

Liberazione-059

Non trattandosi di un vero quotidiano per le  pagine interne non vi sono regole di composizione particolari. Basta esser chiari nella struttura e disporre i blocchi di contenuto (immagini, titoli, cornici di testo) in maniera ordinata.

Liberazione-060

Terminato l’inserimento dei contenuti possiamo esportare in PDF e valutare il risultato. Qui un esempio.

Chiaramente copiare un quotidiano è un buon esercizio per prendere confidenza con il programma (Scribus) ma il modello non lo possiamo utilizzare. Per questo motivo quello appena creato non verrà reso disponibile per il download.

Il modello però può essere modificato in alcune sue parti caratteristiche in modo da renderlo diverso dal quotidiano che abbiamo preso come riferimento. Si tratta sostanzialmente di modificare la prima pagina (essendo quelle interne già diverse per necessità di adattamento ai contenuti). La prima pagina è costituita da “blocchi di contenuto” che possono essere spostati a piacimento, aggiunti, eliminati, ecc… . Potremmo quindi muovere l’editoriale sulla sinistra, modificare la testata, ridurre l’articolo di fondo a due colonne soltanto, aggiungere un’immagine pubblicitaria, e così via.

Liberazione-065