Convertire una fotografia a colori in una fotografia in bianco e nero può essere più o meno semplice. I risultati, analogamente, possono essere più o meno buoni. Tutto dipende dal metodo utilizzato.
Una prima considerazione da fare è che alcuni metodi comportano una perdita di informazioni e vanno assolutamente evitati. Prendiamo come esempio l’immagine seguente (la potete scaricare o crearne una vostra con Gimp).

schemacolori

Una banale desaturazione produrrà il seguente risultato:

desaturazione

E’ evidente che le differenze presenti nella foto a colori sono andate quasi completamente perdute.

Utilizziamo ora il Miscelatore Canali (Channel Mixer), con un profilo Ilford HP5 (R:23, G:37, B:40):

channel-mixer

channelm

In questo caso i vari blocchi sono ancora distinti l’uno dall’altro.
Quello del miscelatore canali è uno dei metodi più sofisticati per la conversione delle immagini a colori in immagini in bianco e nero. Ne parleremo più avanti. Per adesso è importante comprendere quanto il metodo faccia la differenza. Una buona fotografia in bianco e nero non è semplicemente desaturata. E’ qualcosa di molto più complesso.

Il bianco e nero con Darktable

Darktable offre diverse possibilità per convertire le immagini in bianco e nero. Un metodo interessante è fornito dal modulo Monocromia.

Darktable-Monocromia-01

Questo modulo simula l’applicazione dei filtri colorati. In linea generale ogni filtro schiarisce il suo colore e scurisce il colore complementare [1] :

  • Filtro Rosso: schiarisce il rosso, scurisce l’azzurro ed il verde
  • Filtro Verde: schiarisce il verde, scurisce il rosso e l’arancio
  • Filtro Blu: schiarisce il blu e l’azzurro, scurisce il rosso, il giallo e l’arancio
  • Filtro Giallo: schiarisce il giallo e l’arancio, scurisce il violetto e l’azzurro
  • Filtro Arancio: schiarisce il rosso e l’arancio, scurisce l’azzurro e il verde

Il filtro rosso rende più scuro il cielo e aumenta il contrasto con le nuvole bianche. Schiarisce la pelle del viso. Il filtro verde rende più chiara la vegetazione. Scurisce (effetto abbronzatura) la pelle del viso. Il filtro blu schiarisce il cielo e riduce il contrasto con le nubi. Il filtro giallo, in maniera moderata, scurisce il cielo e schiarisce le nubi. Schiarisce leggermente la pelle del viso. Viene considerato il filtro universale per i paesaggi. Il filtro arancio è una via di mezzo tra il rosso e il giallo. Anche questo si usa per i paesaggi.

Chiaramente l’argomento è ben più complesso di quanto esposto ora, ma queste indicazioni sono un buon punto di partenza per utilizzare con una certa cognizione il modulo monocromia di Darktable.
Il consiglio degli sviluppatori è di ridurre l’ampiezza (il raggio) del filtro (si modifica con la rotella del mouse) rendendolo più selettivo, di individuare quindi il colore più adatto all’immagine e successivamente di regolarne nuovamente l’ampiezza.

In Darktable non manca comunque il Miscelatore Canali.

Darktable-Monocromia-02

Le considerazioni appena fatte sui vari filtri sono valide anche in questo caso. Se in Darktable impostiamo il valore uno (100%) al rosso e zero (0%) al verde e al blu è come se avessimo applicato un filtro rosso [2].

  • Filtro Rosso: R=100%, G=0%, B=0%
  • Filtro Verde: R=0%, G=100%, B=0%
  • Filtro Blu: R=0%, G=0%, B=100%
  • Filtro Giallo: R=34%, G=66%, B=0%
  • Filtro Arancione: R=50%, G=50%, B=0%

Per mantenere la luminosità dell’intera immagine la somma dei valori dei tre canali deve essere 1 (100%). Chiaramente si può ignorare tale regola qualora si desideri ottenere un effetto particolare.
Riporto di seguito alcune classiche combinazioni [3]:

Film Type Red Green  Blue
AGFA 200X 0.18 0.41 0.41
Agfapan 25 0.25 0.39 0.36
Agfapan 100  0.21 0.40 0.39
Agfapan 400  0.20 0.41 0.39
Ilford Delta 100  0.21 0.42 0.37
Ilford Delta 400  0.22 0.42 0.36
Ilford Delta 3200  0.31 0.36 0.33
Ilford FP4  0.28 0.41 0.31
Ilford HP5  0.23 0.37 0.40
Ilford Pan F  0.33 0.36 0.31
Ilford SFX  0.36 0.31 0.33
Ilford XP2 Super  0.21 0.42 0.37
Kodak T-Max 100  0.24 0.37 0.39
Kodak T-Max 400 0.27 0.36 0.37
Kodak Tri-X 400  0.25 0.35 0.40
Normal Contrast  0.43 0.33 0.30
High Contrast 0.40 0.34 0.60
Generic B/W  0.24 0.68 0.08

Queste considerazioni su Miscelatore Canali sono valide per qualunque software.

Il bianco e nero con Lightzone

Per il bianco e nero in Lightzone abbiamo un modulo specifico (Black and White).

lightzone-01

Il funzionamento è estremamente intuitivo e simile a quello del modulo Monocromia di Darktable. Spostandoci all’interno della ruota dei colori possiamo scegliere il filtro da applicare all’immagine. Nell’esempio sopra è stato applicato un filtro rosso.
L’intensità del filtro è regolabile tramite un cursore (Strength).

Il bianco e nero con RawTherapee

La conversione di un’immagine a colori in bianco e nero in RawTherapee si ottiene desaturando (sconsigliato), utilizzando il Miscelatore canali o abilitando il B&WToning del modulo Lab Adjustments (mostrato sotto). Per la descrizione più approfondita dei tre metodi fare riferimento a questo post.

Il BW Toning:

RawTherapee-01

Il bianco e nero con Gimp

In Gimp possiamo utilizzare due metodi. O una desaturazione a luminosità o il Miscelatore Canali.

Gimp-01

Personalmente ritengo che il miscelatore canali sia da preferire. Valgono ovviamente le stesse considerazioni fatte in precedenza.

NOTE:

1. “Appunti Di Tecnica Fotografica. I Filtri.” Associazione Nazionale Arti Fotografiche. N.p., n.d. Web. 13 Sept. 2013. <http://www.anaf.it/>.

2. “Color and Monochrome Adjustments Using Channels.” Adobe Photoshop. N.p., n.d. Web. 13 Sept. 2013. <http://help.adobe.com>.

3. “Channel Mixer.” Darktable User Manual. N.p., n.d. Web. 13 Sept. 2013. <http://www.darktable.org>.