Il tempo è denaro. Si è soliti dire così anche se la proporzione è variabile e ultimamente, a dire il vero, il tempo vale sempre meno. Al di là delle considerazioni sul rapporto tra lavoro e guadagno, rimane il fatto che spesso è fondamentale monitorare quanto si impiega nelle varie attività (es. realizzazione di un logo, elaborazioni fotografiche, creazione di pagine web, ecc.). Personalmente trovo utile un semplice “stopwatch” i cui tempi possono essere poi riportati su un foglio di calcolo. Esistono comunque dei software più complessi (per modo di dire) in grado di gestire tutto in maniera integrata.

Di seguito una breve panoramica delle soluzioni gratuite e open source disponibili per Linux.

Terminale

Il metodo più semplice per misurare il tempo impiegato per un determinato lavoro è il terminale. Basta digitare:

Per interrompere il conteggio basta digitare CTRL+D

terminal-stopwatch

(altro…)