Tag Archives: Darktable

Darktable: effetto “lomo Infrared”

Scritto da chlnx @altragraph 20 febbraio 2015

In questo post vediamo come applicare un effetto lomo di tipo “infrared” ad un’immagine utilizzando il programma open source DarkTable. In questa tipologia di fotografie la caratteristica più evidente è la sostituzione del colore verde con il rosso, che si può ottenere in vari modi benché con risultati non sovrapponibili e talvolta gravati da artefatti poco piacevoli.
Prendiamo ancora come esempio la fotografia di Tomislav Alajbeg (via Freeimages.com).
Un primo metodo è simile a quello utilizzato in RawTherapee. Partiamo quindi applicando una miscelazione canali, i cui valori sono identici a quelli mostrati nell’altro post (con la sola differenza che in DarkTable la scala è 0-1 anziché 0-100%). In Darktable non abbiamo l’equalizzatore HSV e la regolazione delle zone di colore non da gli stessi risultati. È tuttavia possibile utilizzare istanze multiple di uno stesso filtro, pertanto possiamo applicare un secondo miscelatore e regolare ulteriormente la tonalità delle varie parti dell’immagine. Vignettatura e curva di tono (L, ed eventualmente a e b) completano l’elaborazione.

1249667_91090827

(altro…)

Restauro fotografico di base su Linux

Scritto da chlnx @altragraph 15 febbraio 2015

Che si voglia conservare una copia di backup delle fotografie analogiche, dargli nuova vita, o anche utilizzarle per realizzare progetti grafici, il processo di digitalizzazione si rivela un passo fondamentale. Sui sistemi Linux non mancano i programmi per farlo; l’unico problema è quello di individuare delle periferiche (scanner) in grado di acquisire le immagini ad un qualità sufficiente per poter operare una buona elaborazione, che nel caso di foto molto vecchie, diventa un vero e proprio restauro.
In questo post vediamo a grandi linee quali strumenti sono necessari e quali sono i passaggi di base da compiere. Ciò di cui abbiamo bisogno:

  • Hardware: un buon scanner che sia al 100% compatibile con Linux. L’Epson Perfection V370 Photo (costo intorno ai 100 euro) è uno di questi. I drivers (adm64 e i386) possono essere scaricati direttamente dal sito del produttore ed è possibile utilizzare il programma Image Scan per acquisire le immagini (ma funziona anche con XSane).
  • Software: Gimp, ovviamente, e Darktable.

Acquisizione

Si può effettuare direttamente all’interno di Gimp. La risoluzione deve essere almeno di 300 dpi, eventualmente impostando un ingrandimento se la foto è molto piccola.

01-acquisizione

(altro…)

Darktable: effetto “Bleach Bypass”

Scritto da chlnx @altragraph 5 febbraio 2015

Il bleach bypass è un effetto molto interessante e allo stesso tempo facile da ottenere con qualsiasi programma di fotoritocco ed elaborazione delle immagini di un certo livello. In questo articolo vedremo due metodi per Darktable (versione corrente 1.6.2), tra i più semplici ma allo stesso tempo in grado di fornire una notevole possibilità di regolazione e variazione.
Iniziamo prendendo una fotografia ad alta risoluzione che sia adatta allo scopo (se non ne avete per fare delle prove consiglio il sito compfight.com, un sistema rapido per la ricerca di immagini su Flickr, e di selezionare la licenza “Creative Commons”).

8191979680_aa348e37fc_o

Photo Credit: I_am_Allan via Compfight cc

Metodo Monocromia-Correzione colore

Il primo passaggio consiste nell’applicare il filtro “Monocromia” con modalità di fusione “Luce soffusa”. L’immagine risultante risulterà con maggior contrasto, regolabile modificando la gamma dei colori del filtro (spostando, allargando, restringendo il cerchio) e la sua opacità. Ovviamente si può scegliere anche altri strumenti per ottenere lo stesso effetto.  (altro…)

Bianco e Nero: stili base per Darktable

Scritto da chlnx @altragraph 2 dicembre 2013

Della fotografia in bianco e nero abbiamo già discusso tempo fa in un articolo che ne introduceva le principali tecniche di elaborazione in ambiente Linux e con software open source. Ogni foto ha le sue caratteristiche e per questo non esistono filtri (stili) universali, in grado cioè di garantire risultati ottimali. E’ quindi necessario, sempre, trattare l’immagine come un elemento unico, particolare, le cui regolazioni dipendono da caso a caso.
Quelli che seguono sono pertanto degli stili base che vanno personalizzati di volta in volta. Per generare l’immagine in scala di grigio si è scelto la via del miscelatore canali.

Stile “Base“: Miscelatore (Generic B/W; 0.24 – 0.68 – 0.08), Esposizione (auto). Genera un bianco e nero privo di forti contrasti, leggermente “retrò”. Si possono sperimentare vari valori RGB nel miscelatore (la tabella nell’articolo precedente)

Photo Credit: vïkïng via Compfight cc

BN_0001
(altro…)

Il bianco, il nero e l’open source (prima parte)

Scritto da chlnx @altragraph 13 settembre 2013

Convertire una fotografia a colori in una fotografia in bianco e nero può essere più o meno semplice. I risultati, analogamente, possono essere più o meno buoni. Tutto dipende dal metodo utilizzato.
Una prima considerazione da fare è che alcuni metodi comportano una perdita di informazioni e vanno assolutamente evitati. Prendiamo come esempio l’immagine seguente (la potete scaricare o crearne una vostra con Gimp).

schemacolori

Una banale desaturazione produrrà il seguente risultato:

desaturazione

E’ evidente che le differenze presenti nella foto a colori sono andate quasi completamente perdute.
(altro…)