Syntax highlighting in WordPress

Scritto da chlnx @altragraph 4 marzo 2015

Per un utilizzo avanzato di WordPress un buon IDE è assolutamente necessario. Benché sia sempre possibile far uso di editor esterni, averne uno integrato rende il lavoro più veloce, soprattutto quando si tratta di piccole modifiche al codice. Dopo averne testati diversi, Synchi  si è rivelato il più versatile (4.6 stelle su 5 e più di 2000 installazioni).

Synchi

Synchi è attivabile per l’editing di: files di plugins, files di tema, pagine, articoli, widgets testuali (tranne che in Black Studio TinyMCE Widget).

Darktable: effetto “lomo Infrared”

Scritto da chlnx @altragraph 20 febbraio 2015

In questo post vediamo come applicare un effetto lomo di tipo “infrared” ad un’immagine utilizzando il programma open source DarkTable. In questa tipologia di fotografie la caratteristica più evidente è la sostituzione del colore verde con il rosso, che si può ottenere in vari modi benché con risultati non sovrapponibili e talvolta gravati da artefatti poco piacevoli.
Prendiamo ancora come esempio la fotografia di Tomislav Alajbeg (via Freeimages.com).
Un primo metodo è simile a quello utilizzato in RawTherapee. Partiamo quindi applicando una miscelazione canali, i cui valori sono identici a quelli mostrati nell’altro post (con la sola differenza che in DarkTable la scala è 0-1 anziché 0-100%). In Darktable non abbiamo l’equalizzatore HSV e la regolazione delle zone di colore non da gli stessi risultati. È tuttavia possibile utilizzare istanze multiple di uno stesso filtro, pertanto possiamo applicare un secondo miscelatore e regolare ulteriormente la tonalità delle varie parti dell’immagine. Vignettatura e curva di tono (L, ed eventualmente a e b) completano l’elaborazione.

1249667_91090827

(altro…)

RawTherapee: effetto “lomo infrared”

Scritto da chlnx @altragraph 20 febbraio 2015

In questo post vediamo come applicare un effetto lomo di tipo “infrared” ad un’immagine utilizzando il programma open source RawTherapee. Sin da ora è doveroso sottolineare come Rawtherapee sia un software di ottimo livello ma per alcuni aspetti attualmente qualche passo indietro rispetto a Darktable. La mancanza delle maschere parametriche rende difficili alcune regolazioni, ed è il caso che stiamo per affrontare. L’effetto richiede un particolare controllo sulla tonalità verde, controllo che implichi la minor influenza possibile sugli altri colori. Benché le regolazioni Lab (in particolare la HH) e l’equalizzatore HSV risultino molto utili allo scopo, ottenere dei buoni risultati può risultare piuttosto complicato.
In alcune fotografie l’utilizzo del classico miscelatore canali e dell’equalizzatore può essere sufficiente, in altre no.

Prendiamo come esempio questa fotografia di Tomislav Alajbeg (via Freeimages.com).

originale RT-Infrared

Gli strumenti utilizzati sono il miscelatore canali, l’equalizzatore HSV, il filtro vignettatura, e le regolazioni LAB.

(altro…)

Restauro fotografico di base su Linux

Scritto da chlnx @altragraph 15 febbraio 2015

Che si voglia conservare una copia di backup delle fotografie analogiche, dargli nuova vita, o anche utilizzarle per realizzare progetti grafici, il processo di digitalizzazione si rivela un passo fondamentale. Sui sistemi Linux non mancano i programmi per farlo; l’unico problema è quello di individuare delle periferiche (scanner) in grado di acquisire le immagini ad un qualità sufficiente per poter operare una buona elaborazione, che nel caso di foto molto vecchie, diventa un vero e proprio restauro.
In questo post vediamo a grandi linee quali strumenti sono necessari e quali sono i passaggi di base da compiere. Ciò di cui abbiamo bisogno:

  • Hardware: un buon scanner che sia al 100% compatibile con Linux. L’Epson Perfection V370 Photo (costo intorno ai 100 euro) è uno di questi. I drivers (adm64 e i386) possono essere scaricati direttamente dal sito del produttore ed è possibile utilizzare il programma Image Scan per acquisire le immagini (ma funziona anche con XSane).
  • Software: Gimp, ovviamente, e Darktable.

Acquisizione

Si può effettuare direttamente all’interno di Gimp. La risoluzione deve essere almeno di 300 dpi, eventualmente impostando un ingrandimento se la foto è molto piccola.

01-acquisizione

(altro…)

Tumblr con dominio personalizzato

Scritto da chlnx @altragraph 14 febbraio 2015

Come molti sapranno la piattaforma Tumblr offre la possibilità di associare il proprio tumblelog ad un dominio personalizzato, così anziché utilizzare il classico “nomeblog.tumblr.com” — che soffre peraltro di non pochi problemi quanto ad indicizzazione — si può utilizzare un più interessante “miosito.com” (o it, org o quello che preferite).

Ovviamente il primo passo è registrare un dominio con gestione DNS (non serve l’hosting). Il costo è molto basso per i domini di secondo livello (più o meno sulle 10 euro l’anno). Se si possiede già un domino di secondo livello (ad es. altragraph.com) si può attivarne/registrarne uno associato di terzo livello (es. tumblelog.altragraph.com).

In linea generale tutti i provider sono validi, ma se non sapete da dove partire potete iniziare con AziendeItalia o il classico Aruba (entrambi già testati). Il costo (leggermente maggiore quello di Aruba) come detto è trascurabile. Se si vuole risparmiare al massimo consiglio di non acquistare servizi di posta e di affidarsi a Zoho Mail, il cui piano gratuito — e, importante, Ad-Free! — è più che sufficiente.

Il secondo passo è prendere confidenza con i record DNS, quanto basta per seguire i pochi semplici passaggi necessari alla configurazione del tumblelog (per la configurazione del server di posta su Zoho fare riferimento a questa guida in inglese). (altro…)