Talvolta può capitare di avere l’esigenza di aggiungere ad una fotografia la propria firma, il proprio logo o altre informazioni (la versione del software utilizzato per l’elaborazione, la data dello scatto, il modello di macchina fotografica, ecc.) in modo che siano ben visibili in un dato punto dell’immagine. In Darktable questa funzione viene svolta dal modulo Filigrana.
Questo modulo consente di caricare un file vettoriale (formato SVG — Scalable Vector Graphics —) e di sovrapporlo alla fotografia. Fin qui niente di particolare. Lo stesso risultato si può ottenere facilmente con qualsiasi altro software di fotoritocco, senza peraltro dover creare nuovi elementi in formato vettoriale.
La particolarità del modulo Filigrana sta nella possibilità di includere, all’interno del file vettoriale, delle variabili. Darktable interpreterà tali variabili ed inserirà automaticamente il testo corrispondente.
Consideriamo, per esempio, lo scenario in cui si desideri inserire, come filigrana, il modello di macchina fotografica e la data su un certo numero di scatti effettuati con macchine diverse e in tempi diversi. Anziché inserire manualmente tutte le informazioni, immagine per immagine, sarà sufficiente creare un file SVG contenente le variabili:

ed applicare la filigrana. Vediamo brevemente come fare. Per prima cosa è necessario creare la cartella watermarks in:

Darktable-filigrana-001

A questo punto dobbiamo avviare Inkscape (o un analogo programma di grafica vettoriale) e disegnare la filigrana.
Non ci sono limitazioni. Si possono inserire sia testo che altri elementi grafici.

Darktable-filigrana-002

Se non si utilizzano variabili conviene convertire tutto in tracciato (non è obbligatorio).
Solitamente la filigrana è di colore bianco (la trasparenza viene poi impostata successivamente in Darktable). In figura a tutti gli elementi è stato pertanto applicato il bianco (per questo la scritta non è visibile). L’area del documento è stata inoltre ridotta, adattandola a quella del disegno.

Darktable-filigrana-003

Non resta che salvare il file in formato SVG (nella cartella “watermarks” sopracitata).

Darktable-filigrana-004

A questo punto per applicare la filigrana in Darktable sarà sufficiente abilitare il modulo omonimo e caricare il file SVG che abbiamo appena salvato.

Darktable-filigrana-005

Nel caso si decida di utilizzare le variabili, queste vengono inserite come un normale testo.

Darktable-filigrana-006

In questo caso, chiaramente, non convertiamo il testo in tracciato (quantomeno non gli elementi che contengono le variabili).

Darktable-filigrana-007

Per un elenco delle variabili che possiamo utilizzare: watermark plugin